Più di 10 milioni di euro è l’investimento che Kimberly-Clark mette per lanciare la sua “nuova” carta igienica Scottex. Lo so, molti di voi stanno già sorridendo o forse rimangono sbalorditi dalla cifra investita per un prodotto così semplice. Eppure è così e ci piace riprenderlo perché suggerisce, con plastica evidenza, diverse questioni sul tappeto della comunicazione di marca.

Prima questione: distintività e posizionamento. Come spiega il direttore generale in Italia “… Il progetto parte dalla constatazione che tutte le carte igieniche sembrano uguali …”, ma in realtà non è così. “… La nuova carta igienica è caratterizzata da una nuova tecnologia AirTouch che la rende più morbida sulla pelle …”. Non voglio addentrarmi sulle caratteristiche del prodotto, ma mettere in evidenza quanto sia importante, in questo caso per Scottex, riuscire a far percepire al consumatore il valore aggiunto del suo prodotto. Dal packaging alla campagna di comunicazione.

Secondo aspetto: media mix. Un investimento consistente che vede un 50% dedicato a TV e Radio, ma poi un 25% destinato ad una campagna digitale e un altro 25% alla promozione nel punto vendita. È evidente il peso “nuovo” destinato ai canali digitali: un sito web dedicato, canali sui social network, la possibilità di acquistarlo on-line.

Scottex-Carta-igienica-La-carezza-che-ti-meriti-1024x467

Insomma, a questo punto il nostro gesto quotidiano diventa una nuova esperienza sensoriale: La carezza che ci meritiamo. Quando sarà il vostro turno… Meditate!